Troppo Sesso fa male. E se è vero che il sesso è uno dei piaceri ai quali nessuno vorrebbe rinunciare, è altrettanto vero che, in alcuni casi, puòrivelarsi pericoloso arrivando (addirittura) ad accorciare la vita. Lo stabiliscono due ricerche condotte parallelamente da due università d’oltre Oceano. Dalle indagini, pubblicate sul periodico Science emerge, infatti, come l’attività sessuale possa influenzare alcuni meccanismi genetici che, a loro volta, condizionerebbero la durata del ciclo vitale. Gli scienziati dell’Università del Michigan hanno studiato la reazione dei Drosophila Melanogaster (comunemente conosciuti come i moscerini della frutta) privati di soggetti con i quali potersi accoppiare e sovraesposti a una dose massiccia di ferormoni femminili. Il risultato? Un precoce invecchiamento e un veloce deperimento del soggetto maschio. La seconda indagine condotta nell'Università californiana di Stanford sugli Caenorhabditis Elegans (una comune specie di vermi trasparenti) ha evidenziato, invece, come la massiccia presenza di soggetti maschi all’interno dello stesso ambiente determini il precoce invecchiamento delle femmine, causandone la morte prematura. In questo caso il motivo è da imputarsi al fatto che i maschi (in base alla regola della«selezione naturale») per impedire agli altri maschi di accoppiarsi (e conservare una maggiore quan tità di cibo da destinare ai discendenti), rilasciano nelle loro partner una tossina nociva che ne determinerebbe la morte. Tralasciando gli aspetti meramente scientifici delle due ricerche potremmo affermare che nelle liason amorose tra «umani» la buona vecchia tattica delle «mezze misure»potrebbe essere quella più azzeccata per evitare di lasciarci le penne...






Ultime Trasmesse

Offerte di Lavoro in Sardegna

Offerte di Lavoro in Sardegna




Facebook


Casino.com Italy


Luck.info

Ascoltaci con le nostre APP

Hai uno smartphone con Sistema Android o Apple e vuoi ascoltaci? Scarica Subito le nostre app da Google Play. E' Gratis!