Ogni Mattina fai colazione con noi! Il meglio dell'heavy rotation, le hit e le nostre rubriche, nella mattina di Radio Fusion ... a condurre Francesco.
In questa nuova edizione la rubrica culinaria con lo Chef Jonathan Bambagioni da Civico 19 
Ogni Mattina dal Lunedì al Venerdì in diretta dalle 06.00 alle 07.00 e dalle 10:00 alle 11.00
 
Per le vostre richieste contatto Whatsapp 3711926273 potete anche inviare i vostri audio che sentirete in onda sul GoodMorning!
 
Per le vostre Richieste pagina facebook 

 
Sono Tornati gli appuntamenti Cult di Radio Fusion dedicati alla Musica dance anni 90 e di Inizio Millennio, Fusion Millenium e Fusion 90 ... a condurre Francesco.
 
Il Fusion Millenium va in onda in Diretta ogni Mercoledì alle 21.00 mentre il Fusion 90 potete ascoltarlo ogni Venerdì sempre in prima serata.
 
Per le vostre richieste contatto Whatsapp 3711926273 potete anche inviare i vostri audio che sentirete in Radio!
 
Per le vostre Richieste pagina facebook 

 

L'usignolo del Whistle Register

Mariah Carey è un'icona impareggiabile nel panorama musicale americano e mondiale, con oltre 200 milioni di dischi venduti e un patrimonio personale di circa 520 milioni di dollari. Hanno provata ad imitarla in tanti da Beyoncé a Justin Bieber, alla stessa Lady Gaga, ma nessuno c'è mai riuscito completamente, ma torniamo alle sue origini. Mariah Carey, detta Mimi, è nata ad Huntington nel 1969 nella Contea di Suffolk, all'interno dello stato di New York e sin dal liceo si appassiona a tutte le discipline artistiche tra cui la musica, tanto che inizia presto a comporre e scrivere canzoni. Considerata la vera regina del Whistle Register, che è il livello tonale più alto dell’estensione umana, una sorta di registro vocale fischiato, verrà soprannominata SongBird Supreme. Per un ventennio, grazie alla sua voce inconfondibile e al suo talento raro di arrivare senza sforzo alle 5 ottave per poi riscendere in tonalità più calde, ha spopolato sulla scena musicale hip hop e R&B. La prima ad accorgersi di questo talento è stata la Columbia records, che ha puntato tutto sulla cantante, investendo subito un milione di dollari per la promozione del suo primo disco e mettendo Mariah in competizione con Madonna e Whitney Houston, che collaboravano invece con case discografiche concorrenti.

Una discografia da vera regina

Tra i suoi album memorabili ricordiamo Vision of Love ed Emotion, uscito nel 1991, che le ha permesso di conquistare i dischi d'oro e di platino sia in Europa che negli Stati Uniti. Tra il 1993 e il 2005 escono gli album Music Box, Daydream, Butterfly, Rainbow, Glitter, Charmbracelet e The Emancipation of Mimi, che segna la fine di un periodo di crisi profonda vissuta dalla cantante. La sua carriera discografica le ha permesso di superare diversi record, tra cui il più importante è quello relativo alle vendite di dischi, grazie anche al supporto della sua band. In questi ultimi ultimi anni anche la regina del Whistle Register si è lasciata incantare dalla magica ed esclusiva Las Vegas, che oltre al gioco d'azzardo ospita artisti di calibro internazionale e organizza spettacoli da mille e una notte. Una delle location più utilizzate per i super concerti è il Colosseum, che si trova all'interno dell'hotel Caesars Palace e che ha reso Mariah Carey, secondo la classifica all'interno dell'infografica di Betway Casinò, la terza star a guadagnare di più nella città del peccato. Questa diva viene preceduta solo da Celine Dion, che ha raggiunto più di 229.086,433 $, e Britney Spears, a quota 132.450,099 $. Con 50 spettacoli dal vivo l'usignolo si è portato a casa in soli due anni di permanenza a Las Vegas la cifra da capogiro di 23.912,616 $, con una media di guadagno a concerto pari a 478.252 $! L'intrepida regina si è poi concessa a Capodanno 2018 una capatina a New York per cantare a Times Square e si esibirà in Europa in una sola data, il 24 agosto a Blackpool nel Regno Unito, per poi tornare definitivamente nella sua residenza a Las Vegas.

Non tutto è oro quello che luccica

Se la carriera di Mariah Carey appare radiosa e luccicante, non si può dire lo stesso della sua vita privata, che proprio ultimamente è stata presa d'assalto dai media dopo la pubblica ammissione di bipolarismo. Anche in amore la fortuna non è stata molto clemente con Mimi: sposata nel 1993 con il suo produttore Tommy Mottola, ha divorziato dopo soli 5 anni per vivere una breve storia con il cantante Luis Miguel, che le è costato un esaurimento nervoso e il ricovero presso una clinica nel Connecticut. Il 2008 sembra portare una ventata di felicità grazie al matrimonio con il rapper e produttore afro-americano Nick Cannon da cui nascono i gemelli Moroccan e Monroe, ma nel 2014 la coppia si è separata. Nel 2016 la diva annuncia il suo fidanzamento con il multi-miliardario James Packer che le regala un anello con diamante da 35 carati, del valore di circa 7 milioni di euro, ma anche questa storia finisce presto, sembra a causa delle spese sfrenate di lei, tra cui ricevute mensili per l'acquisto di fiori esotici per 100.000 $ o trattamenti SPA per i suoi amati cani per la cifra di 45.000 $. Tra le altre spese folli rientrerebbe anche uno yacht di super lusso con un costo di manutenzione pari a 340.000 $. Messa in archivio la love story miliardaria, la popstar non ha perso tempo e si è concessa una vacanza esclusiva in Messico in una residenza super lussuosa sull'oceano del valore di 23 milioni di dollari, a "soli" 10mila dollari per notte, con il suo nuovo fidanzato, il coreografo e ballerino trentatreenne Bryan Tanaka. La casa aveva due suite, sei camere da letto, dieci bagni, una piscina, un teatro personale e uno staff dedicato con chef, maggiordomo, addetti alle pulizie e autisti.

La sua battaglia contro il bipolarismo

Da ben 17 anni Mariah Carey soffre di disturbo bipolare, che l'ha fatta crollare pesantemente nel 2001, mentre stava promuovendo il suo film Glitter, costringendola ad un ricovero in ospedale. Questa malattia la costringeva ad isolarsi e a passare notti insonni, vivendo anche sul lavoro momenti di irritabilità alternati ad attimi di euforia e a momenti di profonda depressione. Oggi la cantautrice ha ammesso pubblicamente la sua condizione e si sta curando, grazie anche al supporto di un team di persone molto positive, iniziando un nuovo capitolo della sua vita. Ha ricominciato a pensare alla sua musica e alle canzoni, ritrovando un equilibrio psico-fisico, con l'aiuto di trattamenti medici che sembrerebbero funzionare. Pochi giorni prima della sua dichiarazione di soffrire di questo disturbo, era uscito uno spot molto divertente in cui Mariah Carey giocava con la sua immagine di popstar super ricca finita per sbaglio a dormire in un ostello, un modo ironico per svelare ai suoi fan il risvolto più oscuro della sua vita.

La folta schiera di ammiratori che la venerano dall'inizio della sua carriera non smettono comunque di amarla e di seguirla durante i suoi tour mondiali, nonostante qualche suo alto e basso. Una cosa però è certa: se la sua voce è una tra le più belle della musica pop a partire dagli anni '90, non si può dire la stessa cosa del suo stile e guardaroba che spesso sono apparsi davvero disastrosi!



Quando si mette su una band, un argomento fondamentale da prendere in considerazione è l’attrezzatura. Ci sono degli strumenti che risultano assolutamente necessari sin dal primo giorno di prove, esistono poi decine di prodotti “opzionali” che possono servire o no in base alle performance e al numero di esibizioni medie di una band.

Ovviamente ogni artista dovrebbe possedere (o perlomeno affittare) gli strumenti fondamentali che utilizzarà: ogni strumento ha le sue caratteristiche peculiari ed il suo suono unico, ed un buon musicista deve sapere quale effetto sta cercando, la vibe che vuole trasmettere e lo stile che vuole seguire, ragion per cui dovrà selezionare lo strumento più appropriato per raggiungere il suo obiettivo.

Sebbene tutti noi musicisti siamo tentati dal comprare tutti gli strumenti e le attrezzature esposti nei negozi di strumenti musicali, sappiate che, almeno per l’inizio della vostra avventura musicale, bastano pochi strumenti che possano garantire una configurazione di base. Il costo di tali strumenti può a volte risultare proibitivo in un classico negozio di strumenti musicali, per questo motivo è opportuno, per chi è alle prime armi, cercare strade secondarie e metodi alternativi per fare i propri acquisti. Negozi di elettrodomestici propongono spesso delle offerte molto allettanti per strumentazione musicale, vedi ad esempio l’ultimo volantino euronics.

Un Dj può iniziare con il proprio computer, garantendosi però l’acquisto di un mixer e di un pccolo sistema audio. Un chitarrista può iniziare con una semplice chitarra classica. Un batterista potrebbe semplicemente iniziare con un set di base formato da cassa, rullante, charleston e due piatti.

 

MICROFONI E SUPPORTI PER MICROFONI

Dai piccoli cantautori alle grandi orchestre, ogni cantante ha certamente bisogno di un microfono e, per il massimo della comodità, di un’asta di supporto per potersi esibire live. La tecnologia ci ha fornito nel corso degli anni di centinaia di modelli, espansioni e gadget per modificare la voce; ironicamente, gli strumenti tuttora a disposizione dei cantanti sono così tanti che l’installazione di tali componenti è diventata molto più complessa.

AMPLIFICATORI DI POTENZA

Come suggerisce il nome, quest’ultimi sono ciò che amplifica il suono prima di raggiungere gli altoparlanti. Ne esistono tantissimi modelli: stand-alone, integrati nel mixer o addirittura negli altoparlanti stessi. Le configurazioni più moderne, incluse quelle mobili, sono dotate di altoparlanti attivi (amplificatori integrati) in quanto nettamente più pratici, mentre band e musicisti con performance più alte preferiscono ancora ii modelli stand-alone.

ALTOPARLANTI PRINCIPALI

Ogni band ha bisogno di almeno una coppia di altoparlanti, uno per ogni uscita stereo (destra e sinistra). Molti altoparlanti sono dotati di due casse separate, una più grande per i suoni bassi e medi, e una più piccola (tweeter) per i suoni più acuti. Gli altoparlanti sono generalmente disponibilii in due varianti: attivi e passivi; nel primo caso l’altoparlante combina amplificatore e cassa in un unico cabinet, eliminando la necessità di acquistare amplificatori esterni.

MIXER

Il mixer (praticamente una scheda audio) viene utilizzato per alimentare tutti i microfoni e le linee strumentali in un unico punto di convergenza, in modo da poter livellare e bilanciare tutti i suoni da un unico dispositivo. La configurazione base di cui ogni band ha bisogno è di 4 canali d’entrata.

 

Quante volte avrai visto, durante un concerto, chitarre che smettono di suonare, bassi con il volume alle stelle e microfoni che fischiano? Il miglior modo per evitare spiacevoli incidenti durente le vostre esibizioni dal vivo è quello di anticipare tali problemi. Prova, testa e sfrutta la tua strumentazione in modo da capire alla perfezione come essa funziona e quali sono i suoi limiti. Il più delle volte, se conosci la tua attrezzatura, sarai in grado di risolvere qualunque problema nel giro di pochi minuti.

Dal 10 al 12 maggio 2018 Cagliari sarà protagonista del FRU18 il Festival delle Radio Universitarie Italiane arrivato alla XII Edizione, un evento nazionale dedicato al mondo della radiofonia universitaria che nasce per promuovere la comunicazione e la radio tra i giovani. L'evento è promosso da Unica Radio, la radio universitaria di Cagliari. e da RadUni l'associazione operatori radiofonici universitari.
Il FRU18 vuole essere una occasione per tutti gli studenti universitari che fanno radio nei propri atenei, e per tutti gli appassionati, di conoscere da vicino attraverso panel e workshop in programma, gli speaker, gli editori e il lavoro che viene svolto quotidianamente all'interno delle emittenti. Il festival in programma a Cagliari vuole essere una occasione per approfondire ulteriormente la comunicazione radiofonica e conoscere gli editori del panorama radiofonico italiano.

Il Festival di Cagliari sarà diffuso nel territorio cittadino e ospiterà circa 250 studenti universitari provenienti da 33 radio universitarie italiane oltre ad un serie di eventi serali.

Per Maggiori informazioni: www.fru18.it 

 

Per anni si è parlato di combine e calcio scommesse, corruzione anche nel mondo del pallone? Le prime volte che la notizia è stato fatto di cronaca migliaia di italiani si sono sentiti feriti nel profondo.

Un dato di fatto che ha spinto le società sportive a porre argine al problema.

Il match fixing  è un nemico da sconfiggere.  La Snai ci prova con il progetto  “Giù le mani dal pallone”, un progetto operativo nato dalla  partnership tra Snaitech (Major Partner del Milan) ed il Milan FC.

Parole chiave del progetto sono: sensibilizzazione ed informazione.

I corsi si tengono a Milanello: a  partecipare sono un po' tutti dagli atleti di prima squadra ai giovanissimi.

Lo staff di formazione è importante: innanzitutto lo sportfessor SNAI Adam Grapes, Bonaventura, Montolivo, Conti e Storari.

La formazione è fondamentale anche nel settore sport: prevenire un problema, darne strategie di risoluzione, dare consapevolezza sulla problematica diventa fondamentale.

Tra gli step del progetto non mancano quelli legati alla tecnologia.

Da poco è stato lanciato un video edutainment con una storia chiara e semplice da capire: la mission del prodotto video è quella di raccontare in modo semplice, rapido ed efficacie il tema portante del corso di formazione.

Combattere il match fixing è la mission di ogni step del progetto.

Importante oltre che la presenza di Snai Casino è quella di Genius Sport, società che fornisce soluzioni internazionali operative a protezione dello sport e degli operatori del settore.

La legalità è fondamentale anche in un campo di calcio e lo è ancora di più quando si tratta di squadre come il Milan.

L'amore per lo sport sano e consapevole deve vincere con tutta la forza possibile: è fondamentale per tutti che la mission sia questa.

Ne sono convinti gli organizzatori di Giù le mani dal pallone: chi ama il calcio e lo sport sa bene che deve restare pulito. Negli ultimi anni i campi di calcio sono stati letteralmente aggrediti dall'illegalità ora è giusta l'ora di cambiare.

Il caso del Milan è importante infatti è questa la prima squadra di serie A che ha stabilito di coinvolgere i giocatori in un progetto di così grande importanza educativa. In Italia poi sappiamo bene quando il tema sia delicato e particolare, iniziare ad approcciarsi alla realtà che attraverso un video di una squadra di Serie A cambia tutto. Rende consapevoli tutti che cambiare si può e che il calcio deve rimanere pulito.

Il Milan è in prima fila contro il match fixing e le frodi: non è solo ma è accanto a colossi come Snai e Genius Sport. Scelte di campo importanti.

Load More

Ultime Trasmesse

Offerte di Lavoro in Sardegna

Offerte di Lavoro in Sardegna




Facebook


Casino.com Italy


Luck.info

Ascoltaci con le nostre APP

Hai uno smartphone con Sistema Android o Apple e vuoi ascoltaci? Scarica Subito le nostre app da Google Play. E' Gratis!