Rumori fuori scena

L’Associazione Culturale «Insieme per…» presenta: “Rumori fuori scena”, commedia brillante in tre atti di Michael Frayn.

“Rumori fuori scena” racconta le disavventure di una sgangherata compagnia teatrale impegnata nell'allestimento di una farsa intitolata “Con niente addosso”. Dopo una prova generale piuttosto scoraggiante, inizia la tourneé attraverso l'America. I litigi tra gli attori e i dissapori con il regista si riflettono sulla rappresentazione della commedia, con esiti tanto disastrosi quanto esilaranti.

Lo spettacolo avrà luogo il giorno 30 novembre 2012, ore 21:00, presso il Teatro Comunale di Sinnai.

Per informazioni e prenotazioni:

Tel.: 3386117900 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monte Paulis è una splendida località boscosa alle pendici del massiccio dei Sette Fratelli. Ricca di corsi d’acqua, caratteristici graniti, rari rapaci come l’Aquila reale (Aquila chrysaetos) e il Cervo sardo (Cervus elaphus corsicanus). Rientra nel sito d’importanza comunitaria “Sette Fratelli” (direttiva n. 92/43/CEE) e vede presenti nuraghi tutelati con il vincolo storico-culturale (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.). Qui la Monte Paulis Resort s.r.l. è intenzionata a realizzare un complesso turistico-edilizio (ville, resort, ristorante, servizi, ecc.), secondo quanto contenuto nella deliberazione Giunta comunale di Maracalagonis n. 120 del 26 ottobre 2012, pur essendo l’area una zona “H – salvaguardia ambientale” del piano urbanistico comunale – P.U.C.

Il Responsabile del Servizio tecnico comunale dichiara il suo parere sfavorevole, ma poco male: la Giunta comunale gli assegna specifico indirizzo per la modifica del P.U.C. e per la predisposizione di un accordo di programma in proposito.

Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra hanno già inoltrato (6 novembre 2012) al Comune di Maracalagonis una richiesta di informazioni a carattere ambientale in merito e porranno in essere tutte le opportune azioni per evitare degrado e scempi in una zona naturalisticamente fra le più interessanti della Sardegna.

Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra

Le Guardie zoofile della Sarda ambiente di Sinnai hanno recuperato un gheppio ferito. Dopo aver recuperato l'estate scorsa un delfino e una tartaruga marina a Solanas stavolta sono riusciti a salvare questo esemplare di rapace.

Il gheppio, un falco tinnunculus, è stato trovato a Calamosca, con una ferita nella testa di natura sconosciuta. Era in stato di choc, incapace di volare e di sostenersi. Il piccolo falco è stato portato al centro di primo soccorso fauna selvatica della clinica San Giuseppe a Monserrato, dove è stato curato. La speranza è quella di poterlo liberare nuovamente tra pochi giorni.

La Sarda ambiente Sinnai è un'associazione onlus che opera nel campo della tutela della flora, della fauna e degli animali di affezione grazie all'opera delle sue guardie particolari giurate ittiche e zoofile nonché nella tutela del territorio con particolare attenzione alle attività di protezione civile.

www.facebook.com/sarda.ambientesinnai

Il Sub Sinnai per Domenica 18 Novembre organizza il primo Campionato Sardo di Apnea in Assetto Costante, 1° Trofeo "Sub Sinnai". Nelle acque del Golfo di Cagliari nella zona di Capitana, presso il relitto della nave Romagna, in un fondale di 42 metri si svolgerà la prima gara outdoor di Apnea, con l'egida Fipsas.
Inizialmente prevista per il 29 settembre a Torre delle Stelle è stata rinviata diverse volte a causa del meteo poco clemente.

L'evento organizzato dal Sub Sinnai con il Patrocinio del comune di Sinnai, vedrà la partecipazione di una trentina di atleti divisi in diverse categorie. Questo secondo quanto riportato su Apnea Academy dimostra che istruttori e atleti sono stati sensibili all'apertura che la Fipsas ha dato "liberalizzando" la partecipazione alle competizioni. 

per partecipare alla Gara di Qualificazione di Apnea in Assetto costante (CWT-CNF) con e senza Attrezzi o per informazioni contattare Paolo Granata 3472344254 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Andrea Carboni 3396444356 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'Associazione Ippica Cavalieri di Sinnai organizza per Domenica 25 Novembre 2012 il 1° Trekking Città di Sinnai.

Il programma prevede il ritrovo alle ore 08.00 dei cavalieri a Settimo San Pietro presso il Tagliafuoco in Località "I Landireddusu" per la compilazione dei moduli di Iscrizione.

Alle 09.00 la partenza dell'escursione con sosta alle 11.00 per uno spuntino e arrivo alle 13.30 con pranzo tipico Sardo nella meravigliosa pineta di Sinnai.

Un'escursione a Cavallo divertente in puro relazione con un estensione del percorso pari a circa 25 KM.

Per iscrizioni o informazioni chiamare il numero 3455732869

C'è un matrimonio finito male dietro l'incendio che l'altra notte ha quasi distrutto una casa in via Michelangelo a Sinnai. Il gesto poteva causare una tragedia. Al pian terreno dell'abitazione si trovavano i due figli della coppia.

Il rogo sarebbe stato appiccato dall'ex proprietario della casa, che non aveva accettato la separazione dalla moglie. L'uomo, un falegname di 54 anni di Sinnai, dopo aver girovagato tutta la notte, si è presentato dai carabinieri delle Stazione di Villanova a Cagliari, raccontando quello che poche ore prima aveva fatto. Il falegname, secondo quanto da lui stesso denunciato, intorno alle 20 è entrato nell'abitazione in via Michelangelo, munito di taniche di benzina. E' salito al primo piano e dopo aver versato alcuni litri di liquido infiammabile sul pavimento avrebbe appiccato il rogo. Il 54enne si è allontanato dalla zona a bordo della sua auto, prima dell'arrivo di carabinieri e vigili del fuoco. Il falegname ha anche spiegato ai militari le ragioni del gesto: non riusciva ad accettare la decisione della ex moglie di procedere in via giudiziale alla separazione non consensuale. Una decisione, precedentemente concordata, che aveva portato il Tribunale di Cagliari ad affidare proprio alla donna l'abitazione a Sinnai in cui fino a poco tempo prima vivevano insieme. Il falegname è stato denunciato dai carabinieri. Nell'incendio la casa è andata quasi completamente distrutta: i danni ammontano a oltre 150 mila euro.

I PRECEDENTI - L'uomo deve rispondere anche di atti persecutori nei confronti dell'ex moglie. Un'accusa collegata alle numerose querele che l'ex compagna aveva presentato nei suoi confronti. Da aprile fino a poche settimane fa la donna si sarebbe più volte rivolta ai carabinieri denunciando il falegname per ingiurie, minacce e maltrattamenti in famiglia. L'incendio dell'appartamento, quindi, è solo l'ultimo capitolo di una serie di soprusi che andavano avanti da tempo. Il falegname accusava la ex moglie dei sui fallimenti, di avergli rovinato la vita e forse proprio per questa ragione ha deciso di vendicarsi bruciando la casa.

STRAGE SFIORATA - L'incendio poteva avere conseguenze gravissime. Al pian terreno dell'abitazione, mentre il falegname appiccava il rogo, c'erano i due figli. Sono stati loro a chiamare i vigili del fuoco, dopo essere fuggiti all'esterno mentre le fiamme distruggevano ogni cosa. (Fonte L'unione Sarda)

Il divieto arriva direttamente dal Settore Lavori Pubblici e Tecnologico provinciale e dall'Assessore ai Servizi Tecnologici di Sinnai Giuseppe Melis : E' Assolutamente Vietato utilizzare i sacchetti neri per la raccolta del secco indifferenziato. Secondo quanto indicato nel comunicato, Il secco residuo non riciclabile deve essere conferito tramite l'utilizzo di Buste Trasparenti, negando il ritiro da parte della campidano ambiente, a coloro che utilizzeranno buste nere, intimando Sanzioni "a norma di legge". Infatti dal comune informano che verranno eseguiti dai vigili urbani, dei controlli a campione sui rifiuti conferiti, "al fine di identificarne la corretta differenziazione delle varie tipologie di rifiuti". Quindi occhio al sacchetto. Ci auguriamo che i controlli vengano eseguiti con un minimo di buon senso da parte dei vigili urbani, evitando di andare a sanzionare chi in buona fede o malinformato può andare a commettere qualche errore, come è accaduto a Serdiana dove nei giorni scorsi una pensionata si è vista recapitare una multa da 500 euro per aver confuso l'immondizia.

Load More

Ultime Trasmesse

Facebook

Ascoltaci con le nostre APP

Hai uno smartphone con Sistema Android o Apple e vuoi ascoltaci? Scarica Subito le nostre app da Google Play. E' Gratis!